Memories

“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.”   Life is not what one lived, but what one remembers and how one remembers it in order to recount it.   Gabriel Garcìa Màrquez     Lorenzo Passi per questa mostra personale decide di indagare la dimensione del ricordo, creando sculture che riflettono sul passato e sull’inevitabile perdita dei dati che l’hanno costruito. Il titolo MEMORIES circoscrive l’operazione di rilettura del vissuto dell’artista, congelando i ricordi nell’atto creativo. Il vetro, il ferro e l’acciaio sono sapientemente plasmati in composizioni capaci di sprigionare un’inaspettata e sorprendente combinazione tra forza e fragilità. MEMORIES si rivela quindi archeologia emotiva, che parla di recupero di ricordi per la trasformazione e consacrazione di una nuova memoria.   In this solo exhibition, Lorenzo Passi has elected to investigate the dimension of memory, with sculptures that reflect upon the past and on the inevitable loss of the data upon which it is built. MEMORIES defines the boundary of the artist’s operation of rereading his own experience, crystallizing memories through a creative act. Glass, iron, and steel are masterfully modelled in compositions capable of catalyzing an unexpected and surprising combination of strength and frailty. Thus, MEMORIES stands as an archeology of emotion, and tells us about salvaging memories for a transformation and consacration of a new memory.